Treebe - Agenzia di comunicazione

TRASFORMIAMO LE TUE IDEE IN PROGETTI DIGITALI

Email: [email protected]

Tel: +39 328 255 1541

SEGUICI

arrow

Email: [email protected]

Tel: +39 328 255 1541

Strategie

La comunicazione della GDO: alcune linee generali su strategie e legami con il territorio.

La comunicazione della GDO: alcune linee generali su strategie e legami con il territorio.

Definizione del brand e creazione di un legame con le persone.

La GDO (Grande Distribuzione Organizzata) è una rete di punti vendita gestiti a libero servizio, organizzati su grandi superfici e facenti capo ad un’unica organizzazione. I punti vendita sono contrassegnati da una o più insegne commerciali comuni. Sono afferenti dunque ad un medesimo brand. Ed é proprio da qui che occorre partire per costruire la poderosa architettura di un piano di comunicazione. Perché anche i colossi della grande distribuzione, i fornitori più capillarmente diffusi sul territorio, sono fatti di persone e necessitano della costruzione di un legame con le persone. La comunicazione e la strategia mirano proprio a questo: creare un legame con le persone che ne potenzi il grado di soddisfazione, promuovendo consequenzialmente la crescita aziendale.

Ritornando al punto zero di cui sopra, ossia la definizione del brand al fine di costruire una linea di comunicazione, ci troviamo a dover affrontare una (talvolta tortuosa quanto indispensabile) fase di studio e progettazione. Da essa devono emergere i valori di marca, un’immagine e un tono di voce distintivi. Da qui poi discendono a cascata, in una stretta connessione, una serie di operazioni (non solo online), dalla creazione o rivisitazione di un logotipo fino allo sviluppo di materiali visuali espositivi per il punto vendita.

Esplora le fasi di progettazione dell’identità di un brand. Esiste un metodo per farlo! https://treebe.it/it/metodo/

Scopri quali sono gli elementi necessari per strutturare una strategia di comunicazione: https://treebe.it/it/servizi/

Linee generali per la strategia comunicativa del brand.

Spostandoci sul versante digitale, un sito internet di un brand della GDO deve avere una visual identity coerente con il resto della comunicazione, un tono di voce conforme al proprio target, deve essere compatibile con l’universo mobile , ottimizzato in ottica SEO, includere contenuti utili ed “invitanti”, con il fine di generare contatti. La strategia di marketing digitale deve comprendere anche delle pagine social curate ed attive, dai contenuti organici alle campagne pubblicitarie. Tutto questo deve essere poi misurabile (ed effettivamente misurato) con criteri scientifici. In definitiva si tratta, però, di linee guida valide per la comunicazione di qualsiasi settore. Senza perderle di vista, occorre anche focalizzarsi sulle specificità dei singoli brand della GDO e sulle attuali carenze nella linea comunicativa e nel rapporto con la clientela.

Il focus della comunicazione: non solo identità aziendale.

La nostra tesi è che, sì, la GDO si sta effettivamente digitalizzando, i brand stanno investendo in sofisticati e-commerce e nel marketing digitale con strategie e contenuti scrupolosamente progettati, ma il focus è quasi esclusivamente sul brand stesso. L’azienda parla di sé, amplificando e divulgando i propri valori, la propria storia, le proprie scelte. Ma fra centinaia di storie e decine di valori fondanti – e spesso ridondanti – perché un cliente dovrebbe scegliere proprio un certo marchio? Uno dei fattori che più influenzano la scelta è la percezione del legame fra sé stessi ed il brand. Se i contenuti sono troppo generici o calibrati su un target dalle proporzioni eccessivamente ampie le comunità locali non si sentiranno coinvolte.

Comunicare ad una comunità: il contesto locale al centro.

Al contrario, crediamo che sia dal locale che si debba ripartire per strutturare una nuova logica di marketing per la GDO. Al centro della comunicazione, digitale sì, ma anche relativa alla proposta del prodotto e alla sua immagine in senso lato, ci dovrebbe essere l’intreccio fra la storia, i bisogni, la cultura e la memoria collettiva di una certa comunità. Le scelte aziendali, per garantirsi il massimo coinvolgimento della clientela dovrebbero essere orientate alla “localizzazione” del prodotto e della sua comunicazione, pur mantenendo e tutelando l’identità del brand.

Come creare una efficace congiunzione dal locale al globale.

Non va tralasciato, inoltre, che la connotazione di un prodotto o di una linea comunicativa in un senso fortemente “localizzato” può avere un’ottima ricaduta anche su scala nazionale o internazionale. Ogni località è infatti investita di una valenza simbolica culturalmente determinata ed incisa nella percezione collettiva. Basti pensare a cosa rappresenta il “made in Italy” fuori dai confini del Bel Paese. O cosa rappresenta il “caffè partenopeo” in tutta la penisola. Connotare localmente prodotti e strategie di comunicazione e marketing non significa escludere una dimensione dai confini più ampi. Significa scegliere un linguaggio che nasce da un legame forte, quello con il territorio, in grado di creare così ulteriori legami.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

Strategie

La comunicazione della GDO: alcune linee generali su strategie e legami con il territorio.

La comunicazione della GDO: alcune linee generali su strategie e legami con il territorio.

Definizione del brand e creazione di un legame con le persone.

La GDO (Grande Distribuzione Organizzata) è una rete di punti vendita gestiti a libero servizio, organizzati su grandi superfici e facenti capo ad un’unica organizzazione. I punti vendita sono contrassegnati da una o più insegne commerciali comuni. Sono afferenti dunque ad un medesimo brand. Ed é proprio da qui che occorre partire per costruire la poderosa architettura di un piano di comunicazione. Perché anche i colossi della grande distribuzione, i fornitori più capillarmente diffusi sul territorio, sono fatti di persone e necessitano della costruzione di un legame con le persone. La comunicazione e la strategia mirano proprio a questo: creare un legame con le persone che ne potenzi il grado di soddisfazione, promuovendo consequenzialmente la crescita aziendale.

Ritornando al punto zero di cui sopra, ossia la definizione del brand al fine di costruire una linea di comunicazione, ci troviamo a dover affrontare una (talvolta tortuosa quanto indispensabile) fase di studio e progettazione. Da essa devono emergere i valori di marca, un’immagine e un tono di voce distintivi. Da qui poi discendono a cascata, in una stretta connessione, una serie di operazioni (non solo online), dalla creazione o rivisitazione di un logotipo fino allo sviluppo di materiali visuali espositivi per il punto vendita.

Esplora le fasi di progettazione dell’identità di un brand. Esiste un metodo per farlo! https://treebe.it/it/metodo/

Scopri quali sono gli elementi necessari per strutturare una strategia di comunicazione: https://treebe.it/it/servizi/

Linee generali per la strategia comunicativa del brand.

Spostandoci sul versante digitale, un sito internet di un brand della GDO deve avere una visual identity coerente con il resto della comunicazione, un tono di voce conforme al proprio target, deve essere compatibile con l’universo mobile , ottimizzato in ottica SEO, includere contenuti utili ed “invitanti”, con il fine di generare contatti. La strategia di marketing digitale deve comprendere anche delle pagine social curate ed attive, dai contenuti organici alle campagne pubblicitarie. Tutto questo deve essere poi misurabile (ed effettivamente misurato) con criteri scientifici. In definitiva si tratta, però, di linee guida valide per la comunicazione di qualsiasi settore. Senza perderle di vista, occorre anche focalizzarsi sulle specificità dei singoli brand della GDO e sulle attuali carenze nella linea comunicativa e nel rapporto con la clientela.

Il focus della comunicazione: non solo identità aziendale.

La nostra tesi è che, sì, la GDO si sta effettivamente digitalizzando, i brand stanno investendo in sofisticati e-commerce e nel marketing digitale con strategie e contenuti scrupolosamente progettati, ma il focus è quasi esclusivamente sul brand stesso. L’azienda parla di sé, amplificando e divulgando i propri valori, la propria storia, le proprie scelte. Ma fra centinaia di storie e decine di valori fondanti – e spesso ridondanti – perché un cliente dovrebbe scegliere proprio un certo marchio? Uno dei fattori che più influenzano la scelta è la percezione del legame fra sé stessi ed il brand. Se i contenuti sono troppo generici o calibrati su un target dalle proporzioni eccessivamente ampie le comunità locali non si sentiranno coinvolte.

Comunicare ad una comunità: il contesto locale al centro.

Al contrario, crediamo che sia dal locale che si debba ripartire per strutturare una nuova logica di marketing per la GDO. Al centro della comunicazione, digitale sì, ma anche relativa alla proposta del prodotto e alla sua immagine in senso lato, ci dovrebbe essere l’intreccio fra la storia, i bisogni, la cultura e la memoria collettiva di una certa comunità. Le scelte aziendali, per garantirsi il massimo coinvolgimento della clientela dovrebbero essere orientate alla “localizzazione” del prodotto e della sua comunicazione, pur mantenendo e tutelando l’identità del brand.

Come creare una efficace congiunzione dal locale al globale.

Non va tralasciato, inoltre, che la connotazione di un prodotto o di una linea comunicativa in un senso fortemente “localizzato” può avere un’ottima ricaduta anche su scala nazionale o internazionale. Ogni località è infatti investita di una valenza simbolica culturalmente determinata ed incisa nella percezione collettiva. Basti pensare a cosa rappresenta il “made in Italy” fuori dai confini del Bel Paese. O cosa rappresenta il “caffè partenopeo” in tutta la penisola. Connotare localmente prodotti e strategie di comunicazione e marketing non significa escludere una dimensione dai confini più ampi. Significa scegliere un linguaggio che nasce da un legame forte, quello con il territorio, in grado di creare così ulteriori legami.

Ti è piaciuto il nostro articolo?

PARLACI DEL TUO PROGETTO

Copyright © 2019 Treebe srls
Bari - Piazza Luigi di Savoia, 22 - 70121 • P.iva: IT08002720723
Email: [email protected] • Tel: +39 328 255 1541